Il Castello della Pietra a Vobbia: informazioni utili per la visita

  • 94
    Shares

Castello della Pietra, Vobbia (Genova)
Una meraviglia nascosta della Val Vobbia è il Castello della Pietra, un posto talmente fuori dalle righe che quasi si fatica a credere sia vero.
Prendi due speroni rocciosi non troppo distanti tra di loro e costruiscici in mezzo un castello: et voilà una delle costruzioni più curiose e sorprendenti dell’entroterra ligure e, mi azzardo a dire, di tutta Italia. Una fusione perfetta tra paesaggio e ingegno dell’uomo, roba da far invidia alle Meteore greche.
Ma, nonostante tutto, sono ancora in troppi a ignorare l’esistenza di questo castello. In particolare è molto triste vedere pullman di croceristi che approdano a Genova per stordirsi di shopping all’Outlet di Serravalle, passando a pochi metri da qui. Andrebbe forse promosso un po’ meglio da chi di dovere. Io la butto lì.

In questo articolo ho raccolto qualche informazione utile per la visita al castello. In particolare, vi parlerò della storia (poca), di come raggiungerlo e del sentiero dei Castellani, dei giorni e orari di apertura nonché di quanto costa. Partiamo!

Un po’ di storia (poca)
Non si sa granché sulla storia del castello. Pare che fu costruito intorno all’anno 1000 o 1100, a seconda della fonte, molto probabilmente con lo scopo di presidiare l’antica via di collegamento tra Vobbia e Isola del Cantone, ossia tra la via del Sale che da Genova arrivava fin sulla Pianura Padana passando appunto per Vobbia e la via Postumia della Valle Scrivia. Nel corso degli anni il castello passò tra le mani di diverse famiglie nobili genovesi – Spinola, Adorno, Fieschi… – per poi cominciare a decadere con l’arrivo delle truppe francesi nel 1797 e l’abolizione dei Feudi Imperiali da parte di Napoleone Bonaparte: l’ultimo castellano abbandonò il castello che, qualche anno più tardi, fu dato alle fiamme.
Nel 1979 la famiglia Beroldo, allora proprietaria del castello, lo donò al Comune di Vobbia e dopo alcuni anni cominciarono i lavori per farlo rinascere dalle macerie. Dal 1994 è aperto al pubblico ma per circa un anno e mezzo è rimasto chiuso per risistemare i percorsi d’accesso, danneggiati anche dalle alluvioni del 2014. Dall’estate 2015 è finalmente di nuovo visitabile.

Come raggiungere il Castello della Pietra
Forse un motivo per cui il Castello della Pietra è ancora troppo poco visitato è per “colpa” della sua scarsa accessibilità. Per raggiungerlo serve avere un mezzo di trasporto proprio perché con i mezzi pubblici passa la voglia.
In automobile bisogna prima raggiungere Isola del Cantone (in autostrada dovete uscire al casello omonimo sulla A7 Genova-Milano) dopodiché proseguire per 10/15 minuti seguendo le indicazioni. La strada è talvolta stretta e piena di tornanti, guidate con prudenza. Una volta arrivati al parcheggio che si trova lungo la strada, bisogna procedere a piedi lungo un sentiero in salita per una ventina di minuti, a questo non si scampa. Non si tratta di un percorso impegnativo né particolarmente lungo, ma se evitate di indossare le scarpe coi tacchi è meglio.
Se decidete di raggiungere il Castello con i mezzi pubblici, dovete prendere prima un treno per Busalla, poi un autobus per Vallenzona fermandovi a Vobbia e infine percorrere il sentiero di cui sopra con le vostre gambe. Sia il treno che l’autobus, ma soprattutto l’autobus, sono poco frequenti e si rischia, quindi, di perdere un sacco di tempo se non addirittura di non farcela in giornata ad andare, visitare il castello e tornare. Non voglio portare iella, ma in valle ci son cresciuta e so bene cosa voglia dire non avere una macchina :-/ Detto questo, in bocca al lupo.

Il sentiero dei castellani
Una bella alternativa è raggiungere il castello percorrendo a piedi il sentiero dei Castellani, l’antico percorso che in epoca medievale era utilizzato dagli abitanti del castello. È un percorso che si snoda per 4 chilometri nel bosco, percorribile indicativamente in un paio d’ore. Lungo il percorso sono state previste 10 tappe ragionate per illustrare e sintetizzare ambiente e tradizione della Valle (qui qualche info in più).
Il sentiero dei Castellani incomincia in località Torre nei pressi di Vobbia. Per raggiungerla potete far riferimento alle indicazioni al paragrafo precedente. L’in bocca al lupo per i temerari che decidono di avventurarsi coi mezzi pubblici fino a qui è più valido che mai.

Giorni e orari di apertura (e delle visite)
Il Castello della Pietra è visitabile, per il 2018, tutte le domeniche e i giorni festivi dal Lunedì di Pasqua al mese di ottobre. La visita del castello si può effettuare esclusivamente prendendo parte a una visita guidata (disponibile solo in lingua italiana). Le visite cominciano ai 30 di ogni ora a partire dalle 10.30 del mattino. L’ultimo ingresso è alle 17.30. Indicativamente durano 50 minuti. A questo link trovate qualche info in più sulla visita al castello.
Scolaresche e gruppi di almeno 20 persone possono concordare l’apertura nei giorni feriali, contattare l’Ente Parco al n. 010/944175 per maggior informazioni.

Il biglietto del Castello della Pietra
Il biglietto d’ingresso intero, comprensivo di visita guidata è di 5€. I bambini al di sotto dei 6 anni, le guide turistiche e gli accompagnatori di persone disabili non pagano.
Pagano 4€ (biglietto ridotto) i gruppi di almeno 20 persone, i bambini dai 6 ai 12 anni e gli over 65.

Direi che vi ho detto tutto quello che sapevo. Concludo proponendovi il video qui sotto, che mostra il castello in tutta la sua spettacolare bellezza. Sarebbe da far vedere ai croceristi: son pronta a scommettere che dirotterebbero subito la gita all’Outlet 😉

***
NB questo articolo è stato scritto originariamente nel settembre 2015 per poi essere aggiornato e ripubblicato diverse volte. Svelato quindi l’arcano dei commenti con data antecedente alla pubblicazione dell’articolo 😉

 

Può interessarti anche:

6 Commenti
  1. Grazie per tutte queste informazioni. Ma i link con le “info complete e aggiornate sulla visita al castello” non funzionano più. Dove posso verificare se il castello della Pietra è sempre visitabile con guida?
    grazie

    • Ciao Laura, sono una delle guide del Castello. Come gli anni passati anche per il 2018 le aperture sono fissate in tutte le domeniche e festività da Pasquetta (appena passata) al 31/10. Possibili aperture per gruppi numerosi anche in settimana (sopra le 20 persone – contattare il Parco Antola).
      Prezzi invariati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *