Fougasse provenzale: profumi e sapori della Provenza da prendere a morsi

 
  • 1
    Share

Fougasse provençale
A metà tra il pane e una versione primitiva della pizza (ma senza pomodoro né formaggio), la fougasse è una specialità della Provenza, anche se si trovano delle varianti in altre regioni di Francia. Arricchita da sapori provenzali, facilmente vi conquisterà.

Non sono una di quelle persone che all’estero va cercando il cibo italiano, infatti non l’ho fatto nemmeno stavolta (ci tengo a specificarlo!). Ma, da brava genovese amante della focaccia (quella buona eh) non potevo rimanere indifferente alla mercanzia esposta in un panificio ad Arles rispondente al nome di fougasse. Contando poi che in genovese focaccia si dice fügassa, le similitudini incominciavano ad essere un po’ troppe per fare l’indifferente e sottrarmi all’assaggio.

Parto col dire che la fougasse provenzale e la focaccia genovese stanno su due universi separati. Potrei azzardare a dire che sono cugine alla lontana dal momento che entrambe fanno parte della famiglia del pane, ma più in là di così non me la sento di spingermi.
Mentre la focaccia genovese è più adattabile ed utilizzabile in situazioni completamente differenti (è buona sia inzuppata nel cappuccino che come accompagnamento a salumi e formaggi), la fougasse provenzale sostanzialmente si mangia da sola, non accompagnata ad altro perché già arricchita con alcuni ingredienti che le permettono di “vivere da single”. Vedi olive nere, cipolla,  pezzetti di lardo o acciughe. Può anche essere arricchita da aromi, uno tra tutti il rosmarino: vi ricordo che è una specialità della Provenza e qui di aromi se ne intendono. La fougasse ha una particolare forma a spiga di grano e ha come ingredienti base la farina bianca, l’olio d’oliva e il lievito. Esiste anche una versione dolce, la fougasse d’Aigues-Mortes, con zucchero a vista ed aromatizzata da fiori d’arancio, ma questa è un’altra storia.

L’unico difetto della fougasse, se così possiamo chiamarlo, è che è unta. Ma io dico: chissenefrega! Si vive una volta sola 🙂

La foto illustrativa del post l’ho presa dal blog Assiettes Gourmandes (in francese) gestito da Chantal: controllore aereo di professione, food blogger virtuosa per passione. Nel suo blog troverete sicuramente degli spunti gastronomici interessanti tra cui, giust’appunto, la ricetta della fougasse provenzale 🙂

 
2 commenti per “Fougasse provenzale: profumi e sapori della Provenza da prendere a morsi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *