L’insalata di foglie di tè birmana (Lahpet Thoke)

 
  • 12
    Shares

Insalata di foglie di te (Lahpet Thoke), Birmania
Anche se la cucina birmana non è particolarmente rinomata a livello mondiale per le sue specialità, una pietanza assolutamente degna di nota, più che altro perché molto particolare, è l’insalata di foglie di tè . La Birmania è infatti uno dei pochi paesi in cui le foglie di tè, oltre a essere utilizzate per l’infusione, si mangiano, dando vita ad un piatto a dir poco curioso.

Le migliori foglie di tè verde del raccolto, vengono messe da parte per essere destinate poi a finire nei piatti anziché nei bicchieri. Vengono fatte essiccare e fermentare e, una volta mature ed epurate di quel gusto amaro che le contraddistingue, son pronte per essere messe in insalata.



L’insalata di foglie di tè non prevede solo la loro presenza esclusiva, ma anche altri ingredienti, per lo più croccanti quali arachidi, semi di sesamo, piselli fritti, mini gamberetti essiccati… L’aglio fritto c’è quasi sempre e spesso si trovano anche fette di pomodoro e cavolo. Il tutto condito con una spruzzata di lime.
Non è detto però che tutti gli ingredienti vengano necessariamente mescolati insieme: infatti può capitare che vi portino un’insalata di foglie di tè scomposta (che fa molto cucina d’avanguardia) con gli ingredienti serviti separatamente, affinché possiate comporre l’insalata secondo i vostri gusti.

Insalata di foglie di te (Lahpet Thoke), Birmania

La lahpet thoke, che letteralmente significa insalata di tè verde, è parte integrante della cultura birmana e, oltre a trovarsi nei menù di tutti i ristoranti, viene offerta come snack ed è sempre presente nelle occasioni importanti, quali i matrimoni.

Il sapore di questa bizzarra insalata non è facilmente descrivibile. Una punta di amaro delle foglie di te si percepisce comunque ma, mischiate agli altri ingredienti, dà vita ad un insieme armonico, gustoso e difficilmente replicabile. Personalmente ci ho messo un po’ ad apprezzarla: all’inizio non mi piaceva, poi ne sono diventata ghiotta.
Ça va sans dire: questo piatto non è adatto a chi ha difficoltà a dormire. Le foglie di tè contengono ovviamente della teina e potrebbero tenere svegli più del dovuto.

Trovare le foglie di tè lavorate per poter fare l’insalata al di fuori della Birmania è piuttosto difficile. Quindi se morite dalla curiosità di assaggiare questo piatto, praticamente l’unica opzione che avete è preparare la valigia e partire 😉
Se volete invece cimentarvi a casa, lavorando voi stessi le foglie di tè per renderle commestibili in insalata, provate a seguire il procedimento spiegato in questa pagina (in inglese). Ovviamente poi voglio sapere com’è andato l’esperimento!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *