Genova vista dall’alto: Spianata Castelletto (con una granita)

 
  • 2
    Shares

Genova da Spianata Castelletto (si intravede l'ascensore)
Un po’ come tutte le città, anche Genova vista dall’alto regala il meglio di sé. Per godere di tutta la sua “superbia” la soluzione migliore è quella di salire fino a Spianata Castelletto, da cui si ammira un panorama mozzafiato sui tetti della città, sul porto, sul mare, sulla Lanterna e oltre. Molto oltre. Spianata Castelletto è il punto panoramico più amato dai genovesi che, specialmente nelle calde sere d’estate, arrivano fino a qui per gustarsi la spettacolare vista sulla loro amatissima città sorseggiando una granita siciliana di Don Paolo. Che c’entra la granita? Andiamo per gradi.

Il nome di battesimo di questo posto magico è in realtà Belvedere Montaldo, anche se praticamente nessuno lo chiama così. La spianata prende il nome del quartiere nel quale si trova, uno dei più belli di tutta la città. La vista lascia davvero senza parole e permette di vedere tutto il centro storico di Genova: i principali riferimenti della città si riconoscono chiaramente e ci si perde anche da qui tra gli stretti caruggi. La città è delimitata dalle gru del porto, oltre le quali ci si tuffa nel blu del mare. La vista è gratis (cosa che a noi genovesi piace tanto 😉 ) e aperta al pubblico 24 ore al giorno, tutti i giorni dell’anno. Cosa chiedere di più? Magari una granita, di cui vi parlerò tra pochissimo.

Come arrivare a Spianata Castelletto
Escludendo la macchina, si può arrivare in Spianata Castelletto in due modi:

  • atletico ossia arrampicandosi su per i vicoli che salgono nel quartiere di Castelletto. Si può salire, ad esempio, da piazza del Carmine, da dietro piazza della Nunziata, da piazza del Portello.
  • pigro ossia prendendo l’ascensore Liberty in piazza del Portello al prezzo di un biglietto ordinario AMT. Per la cronaca l’ascensore è proprio quello che Giorgio Caproni cita in una sua poesia:

Quando mi sarò deciso
d’andarci, in paradiso
ci andrò con l’ascensore
di Castelletto, nelle ore
notturne, rubando un poco
di tempo al mio riposo.

La granita di Don Paolo
Granita Don Paolo Castelletto - Genova
Una volta saliti fin quassù è imprescindibile una sosta da Don Paolo per una granita, o meglio, per la granita siciliana più buona di Genova. La gelateria-pasticceria Don Paolo si trova al numero 57 di spianata Castelletto, purtroppo un po’ nascosta rispetto al Belvedere, ma comunque molto vicina: l’ideale è prendere una granita da asporto e andare sorseggiarla davanti allo spettacolare panorama della città.
Le granite di Don Pablo sono quelle siciliane doc, conservate nei pozzetti e non frutto delle macchine a ciclo continuo che si vedono nella maggior parte dei bar. I gusti disponibili sono tanti (tra i miei preferiti pistacchio, mandorla e cocco) e volendo si può chiedere l’aggiunta di panna. Un granita costa 3€, qualcosa in più se al pistacchio o ai gelsi. Ovviamente si possono anche prendere gelati o altri dolci siciliani, ma il must di Don Pablo rimane comunque la granita. I personaggi che lavorano nel locale sono talvolta folkloristici.

Seguimi su Facebook, Instagram e Twitter!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *