La casa natale di Sandro Pertini a Stella San Giovanni (Savona)

  • 3
    Shares

Casa natale di Sandro Pertini a Stella San Giovanni (Savona)
A Stella San Giovanni, frazione di Stella, un comune nella provincia di Savona, si trova la casa natale di Sandro Pertini, il settimo presidente della Repubblica Italiana, il presidente partigiano che nacque tra quelle mura il 25 settembre 1896. La casa da qualche tempo è diventata un museo aperto al pubblico e nel 2016, in occasione del 120° anniversario della nascita di Pertini, è stata sottoposta a un importante restyling che ne ha preservato l’integrità.

Appena si entra un odore fortissimo di umido e di libri vecchi ti assale. Poi, poco a poco, ci fai l’abitudine. E’ questa la prima impressione che ho avuto entrando nella casa natale di Sandro Pertini, presidente della Repubblica dal 1978 al 1985.

Qui, in questo piccolo comune di poco più di 3000 anime nell’entroterra savonese è nata e ha vissuto una grande personalità dello stato italiano. Intendiamoci, la sua casa natale non è tanto visitata quanto il balcone di Romeo e Giulietta a Verona o il David di Michelangelo a Firenze ma è comunque una meta di pellegrinaggio per tutti coloro che hanno ammirato l’ex presidente.

Se avete l’occasione di passare da queste parti, fateci un salto. Tanto per cominciare gli orari di visita sono il sabato e la domenica dalle 9 alle 12 (dicembre, gennaio e febbraio solo la domenica). I gruppi numerosi possono tuttavia fare richiesta di visitare la casa in altri orari.
Per arrivarci è consigliabile avere una macchina perché con i mezzi potreste perdere troppo tempo negli spostamenti.

Casa natale di Sandro Pertini a Stella San Giovanni (Savona)Dietro la chiesa di Stella San Giovanni si trova la casa, riconoscibile da un tricolore che sventola dal balcone e da una targa che ricorda il defunto presidente. Si sale una scala, si suona il campanello e si attende che qualcuno apra la porta. A tenere in vita la casa di Pertini è l’associazione Sandro Pertini, la stessa che organizza ogni anno, intorno al 25 settembre (giorno di nascita di Pertini), una fiaccolata commemorativa. L’associazione si autofinanzia per questa attività e se volete sostenerla, oltre a lasciare un’offerta (l’ingresso e la visita sono gratuite) acquistate un biglietto della lotteria, la cui estrazione dei premi offerti da artisti locali (per chi non lo sapesse le vicine Albisola Superiore e Albissola Marina sono rinomate per la lavorazione della ceramica) avviene in concomitanza con la fiaccolata.

L’edificio che si vede ancora oggi, in passato era di proprietà della famiglia Pertini, una famiglia benestante. Quando la madre di Sandro, Maria Muzio, rimase vedova, la casa fu frazionata in 3 appartamenti e in parte venduta. Col passaggio dei tedeschi durante la Seconda Guerra mondiale molti libri della casa andarono persi perché utilizzati per accendere il camino.

Casa natale di Sandro Pertini a Stella San Giovanni (Savona)
La casa è stata comprata dalla Regione Liguria e il mobilio originale è stato regalato all’Associazione Sandro Pertini. I pavimenti piastrellati sono ancora quelli originali.

Oggi è visitabile solo un appartamento, quello al primo piano sulla sinistra, dove sono conservati ricordi, quadri, fotografie, le immancabili pipe, gli attrezzi del mestiere di avvocato e altri oggetti che ci aiutano a ripercorrere la vita del presidente. Anche libri: alcuni fortunatamente sono sopravvissuti ai tedeschi, anche se qualche furbetto, il giorno dell’inaugurazione della casa-museo circa 3 anni fa, ha ben pensato di prenderene qualcuno come “souvenir”.

Attraverso le tante foto appese alle pareti si può in parte rivivere la vita del presidente Pertini: foto di quando in gioventù fece il provino in Francia per diventare comparsa per la Paramount (!); foto di quando tornava a Savona a votare, anche in seguito all’elezione da presidente della Repubblica; foto delle vacanza a Selva di Val Gardena della fotoreporter Francesca Witzman; foto della grande amicizia che c’era con papa Giovanni Paolo II.

Alcune “chicche” assolutamente degne di nota: la collezione di pipe; i cappotti con il tricolore cucito dentro e l’inginocchiatoio della madre.

Nel piccolo cimitero del paese, è possibile visitare anche la tomba del presidente.

A Stella il presidente Pertini non era particolarmente amato, forse perché, una volta assunta la massima carica dello stato, si è guardato bene dal fare favoritismi al suo comune natale. Bhè, al giorno d’oggi mi viene da aggiungere: fossero tutte così le cariche dello stato…

Maggiori info sulla vita del presidente Pertini le trovate qui, mentre cliccando qui troverete info utili sulla casa-museo.

Casa natale di Sandro Pertini a Stella San Giovanni (Savona)

NB se non trovate coerenza tra quanto scritto nel post e i commenti è perché questo post è stato originariamente scritto in data 28/08/2012, per poi essere aggiornato e ripubblicato in data 25/09/2016.

 

Può interessarti anche:

5 Commenti
  1. Oggi, 14/10/2012, mi sono recato,con alcuni amici,alla casa natale dell’indimenticabile Presidente di tutti gli italiani.non sono riuscito ad entrare,e allora mi sono recato al cimitero a salutare un granduomo e ho notato con stupore la semplicità della sua tomba,semplice proprio come era lui.
    Grazie di aver guidato l’Italia,e grazie a voi che mantenete sempre vivo il suo ricordo.
    Walter D’incà

  2. 22 settembre 2013

    E’ con profonda emozione che ho visitato la casa dell’indimenticabile Sandro e il luogo dove riposa. Caro e indimenticabile mio Presidente ogni giorno di più amato e rimpianto in questi tempi tristi e bui….Ringrazio l’associazione di Lastra a Signa che mi ha invitato , il Sindaco e la popolazione di Stella che ci hanno accolti con disponibilità, calore e amabilità per il solo fatto di avere sempre nel cuore il caro Sandro e sua moglie Carla. Grazie all’Associazione Sandro Pertini per come cura e conserva la sua casa natale e la sua tomba. Insomma, se così tanta gente ha ancora il ricordo di questo grande uomo, oggi vedo il mondo con meno disperazione….
    Sira Bencini

  3. Riposa in pace caro amato Presidente Sandro,
    non aprire gli occhi, oggi ti verrebbe da piangere …
    Anzi saresti molto arrabbiato a vedere che hai combattuto e sei stato in galera, invano. Per fortuna c’è ancora qualcuno che dell’onestà ne fa una ragione di vita grazie all’esempio che ci hai dato!

    giovanni camorani

    ps – ora saresti un grande amico di Papa Francesco, uno come TE

  4. Sono passato oggi ,26 novembre2013,da Stella e questa volta mi sono fermato a vedere la casa del Presidente.Ho avuto un brivido e un emozione a guardare il luogo dove ha vissuto da giovane ..può sembrare sciocco ma e’ stato così… L’ho sempre ammirato come uomo e come politico.. Un GIGANTE rispetto ai nani di oggi..infami senza onore…W SANDRO PERTINI!!

  5. Gent.mi Lettori e Lettrici,
    Il ricordo di un Grande Presidente, mi stringe il cuore, il Suo ricordo come uomo e come Presidente non ha avuto rivali, Uomo autorevole, Presidente Onorato da tutti.
    La Sua immagine l’ho avuta per anni dietro la scivania mi tornano i brividi a pensare al bellissimo periodo di Presidenza.
    Uomo amato da tutti, ricco nell’anima, e’ morto povero sepolto in
    un piccolissimo cimitero con la coniuge e la sorella, tomba umile
    direi da comune mortale.
    Inviterei gli uomini politici tutti a fare visita a Stella (sv),ad
    onorare un grande uomo Politico e prendere un piccolissimo esempio
    di umiltà, mettendo da parte l’arroganza, le bugie, i furti che ogni
    giorno continuano a perpetrare verso il popolo ITALIANO, popolo che non merita di essere bisfrattato da queste NULLITA’ siete UNA VERGOGNA.
    VV. SANDRO PERTINI WW. L’ITALIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *