Dove mangiare a Bologna: 3 ristoranti da provare

 

Dove mangiare a Bologna
AAA: sto per fare un lungo e (forse) noioso cappello introduttivo. Se volete saltare subito al dunque cliccate in uno dei seguenti link:
Trattoria GianniTrattoria TrebbiTrattoria Boni.

Girano voci, quantomeno giravano, che a Bologna non si mangi così bene fuori. Che i ristoranti siano tutti (o quasi) così così. Che praticamente l’unico posto in cui valga la pena andare sia l’Osteria Bottega, talmente popolare e talmente sulla bocca di tutti, turisti inclusi, che se non si prenota con largo anticipo bisogna scordarsela.
Quindi, se si vuole mangiare bene a Bologna bisogna necessariamente abbordare un bolognese a caso, sperando di farsi invitare a casa per cena? No, non funziona proprio così. La bella notizia è che anche a Bologna, che tra l’altro di secondo nome fa la Grassa mica a caso, si mangia bene fuori dalle mura domestiche.
Ci sono posti che hanno mantenuto l’autenticità di un tempo, dove si mangiano tortellini, lasagne e cotolette alla bolognese come se non ci fosse un domani. Posti dove le porzioni sono abbondanti, l’ambiente è rustico e accogliente, e gli osti ti accompagnano per il viaggio gastronomico assicurandosi che tutto stia andando per il meglio con il loro marcato accento bolognese (che personalmente adoro). Basta avere voglia e pazienza per andare a cercarli.
Non potendo rischiare di andare a Bologna e mangiare male, ho fatto una rigida ed accurata selezione che mi ha portato a scegliere 3 indirizzi, che si sono poi rivelati vincenti, e di cui vi parlerò nelle righe che seguono. Non ho chiaramente la pretesa di aver trovato il Sacro Graal della cucina bolognese, ma credo di essere a un bel punto di partenza 🙂
Un’ultima cosa: a Bologna, più che di ristoranti, si parla di trattorie. La nouvelle cuisine qui è bandita. I gastrofighetti e tutti quelli che mangiano come uccellini sono guardati storto. Occhio.



Trattoria Gianni
Trattoria Gianni, Bologna
Atmosfera piacevole e rilassata delle trattorie di una volta per questo storico locale bolognese, a due passi di numero da piazza Maggiore. Qui la cucina è quella della vecia Bulagna, ed è un peccato non assaggiare tutto, dall’antipasto al dolce. Il servizio è molto cordiale e i prezzi in linea col locale.
Un ottimo indirizzo per passare una bella serata facendo la conoscenza della cucina bolognese, quella vera. È consigliato prenotare, soprattutto nei fine settimana.
INDIRIZZO | via Clavature 18
GIORNI e ORARI di APERTURA | Pranzo: martedì > sabato, 12:00 > 14:30. Cena: martedì > domenica, 19:30 > 22:00
NUMERO di TELEFONO | 051 229434
WEB | Pagina Fan su Facebook
(Credits della foto: pagina Facebook della Trattoria Gianni)

Trattoria Trebbi
Trattoria Trebbi, Bologna
La posizione della trattoria Trebbi è più che strategica: a solo 10 minuti a piedi da piazza Maggiore, rimane sempre centrale, ma non più a prova di turista. Infatti sono i bolognesi quelli che frequentano principalmente questo locale, dove si può assaggiare una robusta e gustosa cucina locale, annaffiata da un migliorabile vino sfuso. Atmosfera vivace e piacevole (ci sono anche un po’ di tavoli all’aperto) e prezzi onesti.
Curiosità: il fumettista Andrea Pazienza, nei suoi anni bolognesi, era solito pranzare alla trattoria Trebbi.
INDIRIZZO | via Solferino 40
GIORNI e ORARI di APERTURA | Chiusa soltanto il sabato a pranzo (il che significa che è aperta la domenica a pranzo, quando è difficile trovare un ristorante in centro a Bologna aperto!)
NUMERO di TELEFONO | 051 583713
WEB | Sito internet; Pagina Fan su Facebook
(Credits della foto: pagina Facebook della Trattoria Trebbi)

Trattoria Boni
Trattoria Boni, Bologna
Per andare da Boni bisogna spostarsi un po’ dal centro, ma è una tappa obbligata se volete provare la vera cucina bolognese della tradizione. Se avete intenzione di recarvi al santuario di San Luca, la trovate quasi per strada (quasi eh).
Si narra che la trattoria sia in piedi dall’800, per passare sotto le mani della famiglia Boni dagli anni Sessanta del ‘900 (la storia della famiglia e della trattoria la trovate qui).
Il locale è molto frequentato da bolognesi, si mangia una robusta e gustosa cucina tradizionale e il personale è davvero molto gentile.
A fine pasto, anche se non ce la fate più e state per scoppiare (dopotutto la cucina bolognese non è rinomata per essere leggera), provate il Dolce Bologna, preparato ancora oggi con la ricetta di nonna Irma: un dolce praticamente a base di solo burro che manda dritti in paradiso.
INDIRIZZO | via Don Luigi Sturzo 22
GIORNI e ORARI di APERTURA | Pranzo: martedì > domenica, 12:00 > 14:45. Cena: martedì > sabato, 19:30 > 22:30
NUMERO di TELEFONO | 051 615 4337
SITO INTERNET | Sito Internet; Pagina Fan su Facebook

 
Un commento per “Dove mangiare a Bologna: 3 ristoranti da provare”
  1. Grazie mille per l’articolo, molto utile. Si, sarei turista a Bologna, ma mi piace godere dei posti che sono gli autoctoni conoscono….. che contraccambio quando qualcuno viene a trovarmi a Riva del Garda.

    Ancora grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *