Osteria Ai Cuattru Canti a Finalborgo: cucina (e accoglienza) ligure

 
  • 1
    Share

Osteria Ai cuattru canti - Finalborgo
Ai Cuattro Canti è una piccola osteria a conduzione familiare nel bel mezzo di Finalborgo, un meraviglioso borgo medievale nei pressi di Finale Ligure. Proprio in una delle strette vie del borgo, in prossimità di piazza Garibaldi, si trova questo piccolo locale dove poter gustare la tipica cucina ligure e in cui si fa sempre un sacco di fatica a trovare posto.

La prima volta che sono stata Ai Cuattro Canti correva l’anno 2007,  a pranzo con mio padre. Dopodiché ci sono tornata, sempre a pranzo, qualche anno dopo con alcuni amici romani. Entrambe le volte sono rimasta talmente entusiasta che non vedevo l’ora di ritornarci. E così quest’estate, trovandomi di nuovo in zona, ho deciso di festeggiare qui il mio compleanno con due amici. Le aspettative erano altissime, ma devo dire sono state un po’ disattese. Nulla da ridire sul cibo (vedi sotto), tuttavia non mi è piaciuto per niente il modo sbrigativo e poco cortese della “padrona di casa”: in un locale così intimo ti aspetti di essere un po’ coccolato da chi ti serve, ti aspetti quasi di trovare un amico col quale fare due chiacchiere e che ti racconta qualche segreto o aneddoto sul posto, ma così non è stato. Vabbè, pazienza, quanto meno abbiamo mangiato bene 🙂

Come accennavo, si tratta di un locale molto piccolo, che fa al massimo venticinque coperti, ammesso che li faccia. Tutti i tavoli si trovano nella saletta sulla destra anche se, in casi straordinari di necessità e urgenza, alcuni ospiti vengono fatti accomodare nel tavolo all’ingresso, proprio davanti al bancone in cui sono esposte le torte salate e i dolci del giorno. Tutto è molto rustico ma al contempo anche molto curato nei dettagli.

Ma passiamo alla sostanza: il cibo. Materie prime di alta qualità e rigorosamente di stagione sono alla base del menù che solitamente comprende un antipasto della casa (servito di default e senza possibilità di scelta delle pietanze) composto da farinate e torte salate, una scelta tra 2 o 3 primi e altrettanti secondi piatti, tra cui fa la parte del leone (ma solo se non avete problemi con l’aglio!)  il coniglio alla ligure. Trattasi comunque di una cucina del territorio ligure in cui non manca praticamente mai il pesce.  Ad accompagnare il tutto una buona scelta di vini e, dulcis in fundu, una golosa scelta di dessert tutti fatti in casa. Niente caffè.

Per quanto riguarda i prezzi, si cena con una trentina di euro a testa, per mangiare l’antipasto, una portata, il dolce e il vino. Non economicissimo ma nemmeno particolarmente costoso.

Ai Cuattro Canti è ormai diventato un’istituzione di Finalborgo ed essendo molto piccolo è praticamente impossibile trovare un tavolo se non si prenota, soprattutto la sera. La cena è servita alle 20 e le prenotazioni si prendono solo ed unicamente per questo orario. Tuttavia c’è anche un secondo turno senza prenotazione (e se avanza da mangiare), e qui il motivo per cui siamo stati trattati in maniera troppo sbrigativa: lo scopo della proprietaria era di farci liberare il tavolo per far poi sedere altri clienti. Cose che capitano, soprattutto nelle località turistiche in cui la gente è di passaggio, ma che non dovrebbero capitare. Quando si dice l’ospitalità ligure… E, credetemi, non mi fa piacere scrivere una cosa del genere dal momento che anche io sono ligure ed amo alla follia la mia regione.

Se volete prenotare il numero è 019/680540. Ai Cuattro Canti si trova a Finalborgo in via Torcelli 22. Attualmente non ha un sito Internet.

Aggiornamento 14/09/2018: di recente son tornata all’Osteria ai Cuattro Canti e la padrona di casa, che è sempre la stessa, è stata deliziosa. Le giornate storte le abbiamo tutti, ma poi sappiamo tirare fuori anche il nostro meglio 😉

 
Un commento per “Osteria Ai Cuattru Canti a Finalborgo: cucina (e accoglienza) ligure”
  1. un grosso problema di questa trattoria e che è quasi impossibile trovare posto se ci si va una qualsiasi sera – pomeriggio del week end.
    Di conseguenza è preferibile cercare un posto più defilato (magari nell’entroterra) dove si mangia ugualmente bene, ma non c’è questo problema

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *