La pista ciclabile del lago di Varese

 

La pista ciclabile del Lago di Varese
Lungo il perimetro del lago di Varese corre una pista ciclabile di una trentina di km alla portata di tutti, essendo il dislivello praticamente inesistente. A onor del vero va detto che ci sono dei piccoli tratti in salita -pochi e non particolarmente ripidi- che però si possono eventualmente fare trascinando la bici a mano. Intanto non lo diciamo a nessuno.
Pur non essendo IL giro in bicicletta per antonomasia, rappresenta una bella e non troppo impegnativa gita in giornata da Milano: un’alternativa alla “solita” pedalata seguendo un naviglio a caso, nonché la scusa per fermarsi un paio d’ore a Varese sulla via del ritorno per fare un aperitivo con l’Apollo 11 e/o comprare un Dolce Varese.

Prima di passare alle informazioni pratiche (come arrivare, dove noleggiare una bici e soprattutto dove mangiare) faccio una panoramica generale elencando cosa mi è piaciuto e cosa no di questo giro in bici.



Cosa mi è piaciuto:

  • il tratto da Cazzago Brabbia a Biandronno, il più suggestivo dell’intero percorso;
  • l’ottima segnaletica;
  • le tante fontanelle lungo il percorso (ben segnalate!);
  • fotografare i cigni;
  • sostare nei luoghi di interesse (leggi: cosa vedere sul Lago di Varese);
  • pranzare all’agriturismo Gaggio (vedi sotto);
  • comprare i Brutti e buoni originali a Gavirate.

Cosa non mi è piaciuto:

  • buona parte della pista purtroppo non costeggia il lago e talvolta non si intravede nemmeno;
  • in alcuni punti la pista è poco scorrevole, nel senso che un po’ di ghiaia fa traballare il ciclista, e a me ‘sta cosa innervosisce perché mi ricorda i tratti di pavé a Milano che cerco sempre di evitare.

Come arrivare
Per chi arriva in macchina dall’autostrada A8 Milano-Laghi, la località di partenza è Azzate (uscita al casello di Azzate-Buguggiate) dove inizia il conteggio “ufficiale” dei chilometri, che accompagna il ciclista per tutto il tratto della pista.
Chi arriva in treno deve invece scendere alla stazione di Gavirate, l’unica località intorno al lago dove passa il treno.

Dove noleggiare una bicicletta
Lungo la pista ciclabile ci sono diversi noleggi bici che, all’occorrenza (ma si spera di no), offrono pure assistenza. Se arrivate col treno, la cosa ovviamente più facile è noleggiare una bici presso www.dueruotegavirate.it. Se vi sentite particolarmente estrosi, potete anche noleggiare un tandem.
In alternativa anche nel lido di Schiranna e presso l’agriturismo Gaggio c’è la possibilità di noleggiare biciclette. E non escludo ci siano anche altri biciclettari sparsi qua e là sulle sponde del lago, ma io ho visto questi.

Dove mangiare
Cominciando il giro da Gavirate si arriva in località Galliate Lombardo giusto in tempo per mettere qualcosa sotto i denti. L’agriturismo Gaggio offre sia servizio di ristorante che di bar, dipendentemente da quanta fame avete. Con vista sul lago e tanti animali inclusi nello scenario, altrimenti che agriturismo sarebbe. Tutti i prodotti (o quasi) sono home made e, al di là di consumare in loco, si può anche fare un po’ di spesa bio.

Può interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *