Casa 770 a Milano: la casa olandese… che olandese non è!

 

Casa 770 di via Poerio a Milano (casa olandese)Se vi capita di passare da via Poerio a Milano, anche se siete sovrappensiero, al numero 35 qualcosa di diverso richiamerà la vostra attenzione. Si tratta della cosiddetta casa olandese che, in effetti, ricorda un po’ le strette abitazioni dei Paesi Bassi. Ma che non ha nulla a vedere con il paese dei mulini a vento, degli zoccoli e dei tulipani.

La sua storia però è molto curiosa e vale la pena di essere raccontata.

Tutto ebbe inizio negli anni Quaranta del Novecento a New York. Un gruppo di ebrei ortodossi della dinastia dei Lubavitcher acquistò un fabbricato in stile gotico al 770 di Eastern Parkway a Crown Heights (Brooklyn) da destinare al rabbino Yosef Yitzchok Schneersohn, in fuga dall’Europa nazista.

Quando questi morì, la casa venne ereditata dal genero Menachem Mendel Schneerson, un personaggio molto impegnato a diffondere gli insegnamenti dell’ebraismo nel mondo e che trasformò la casa in un vero e proprio luogo di culto e adorazione. Tanto che venne replicata, in maniera più o meno identica, altrove: dagli Stati Uniti all’Australia, passando per… Milano!

Oggi si contano 13 esemplari di Casa 770 in tutto il mondo, in Europa ce ne sono due: a Milano e a Kiev in Ucraina. E, se non sono del tutto identiche tra loro (bisogna anche tener conto che son state costruite in epoche differenti), sono comunque molto, molto simili.

In quella di via Poerio a Milano soltanto il piano in mezzo è abitato da una famiglia ebraica, mentre nel piano terra e al secondo piano c’è una comunità di studio.

Una persona che ha avuto la fortuna di curiosare al suo interno (di norma non è un luogo aperto al pubblico, trattandosi di un’abitazione privata) mi ha raccontato che i padroni di casa le hanno mostrato un quadretto in cui è dipinta la Casa 770 originale di New York, inviatogli affinché gli architetti potessero prendere ispirazione per realizzare la casa olandese (ops!) di Milano.

Leggi anche:

***
HEY ASPETTA, non scappare via così!
Dato che hai letto fino a qui vuol dire che hai trovato l’articolo utile e/o interessante… allora perché non mi lasci un commentino qui sotto? Mi faresti estremamente felice! 🙂

Inoltre passa a trovarmi su: Facebook e/o Instagram.
Un bel LIKE è sempre gradito 😉

 
Un commento per “Casa 770 a Milano: la casa olandese… che olandese non è!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *